In vista della gara Carrarese-Torres di domenica 27 gennaio fischio d’inizio ore 16.15 ,stadio Dei Marmi-Quattro Olimpionici azzurri di Carrara, ecco le dichiarazioni di mister Antonio Calabro:

Sul momento della squadra con una settimana di lavoro pieno :” I ragazzi sono concentrati ed applicati anche mostrando molta voglia per riprendere un certo percorso.
Una settimana piena di lavoro che ha confermato la disponibilità di questo gruppo a lavorare ed è chiaro che la conoscenza reciproca consente di velocizzare alcuni processi.
È positivo che ci possa essere anche più scelta, anche se a livello di decisioni sulla formazione mancano ancora quarant’otto ore e quindi saranno valutazioni che si svilupperanno sul filo del rasoio.
Nel merito, posso sostenere che già con la Vis Pesaro sono stati inseriti alcuni accorgimenti ,soprattutto per implementare l’occupazione degli spazi offensivi.
È ovvio che dobbiamo accrescere ancora uno sviluppo offensivo più marcato sugli esterni che devono essere capaci di chiudere le azioni.
La tendenza della squadra deve essere quella di giocare di più sulla coppia di attacco con lo sfruttamento degli inserimenti ,senza palla,delle mezze ali.
L’impostazione tattica che abbiamo ci impone di attaccare e difendere tutti insieme ,altrimenti si rischia che venga a mancare sempre qualcosa.
Fino ad adesso, a livello difensivo non si può eccepire nulla mentre in zona goal dobbiamo essere più capillari.”

Sull’avversario, la Torres:” Compagine senza necessità di particolari presentazioni , i sardi sono secondi in classifica e sono un bel mix di organizzazione e tecnica insieme ad un grande senso di appartenenza, potendo vantare numerosi componenti della rosa di provenienza isolana. Da parte nostra c’è grande volontà di tornare al successo per il nostro lavoro ,per la società e per i tifosi.
Il riferimento all’atteggiamento a cui mi sono rifatto in sede di presentazione, è parte di un concetto più ampio che si collega ad un contesto di partecipazione e di sinergia tra tutte le componenti di un’ambiente ,nessuna esclusa.
Sono importanti le componenti tecniche ma tutto deve essere coordinato e finalizzato alla consapevolezza di voler raggiungere quanto è prefissato.”

Su indisponibili ed infortunati:”Capello è in gruppo ma per il suo impiego eventuale saranno indicative le prossime quarant’otto ore anche se per rimetterlo in sesto è stato fatto un grande lavoro da parte dello staff medico.
Poi abbiamo giocatori come Morosini,Capezzi che devono prendere via via condizione ed è importante la loro salute perché può regalarci qualche soluzione in più. “

Sul fronte mercato:”Per me conta solo la gara con la Torres, per il resto ci sono le persone deputate a dedicarsi alla campagna acquisti e cessioni.
Parliamo e ci confrontiamo con la società e sappiamo come la pensiamo.
Ci sono state operazioni in uscita mentre su Simeri non posso che ribadire che ,oggi, sia un calciatore della Carrarese che ha mostrato disponibilità poi alle scelte penserà il sottoscritto.”